2018_news-17_AUTinCIT-MA19-post

AUTORI in CITTÀ | Mazara 2019


PROGETTI
2018-19

AUTORI in CITTÀ
Mazara del Vallo 2019

progetto & ideazione
OLIVER


editori coinvolti
Camelozampa editore / Rrose Sèlavy / Giunti Junior San Paolo edizioni / Feltrinelli

download | scheda in .PDF

 

progetto grafico 
rospeinfrantumi

2018_news-17_AUTinCIT-MA19-QUAD

L’associazione Oliver, impegnata in progetti educativi per l’infanzia e l’adolescenza, percorsi di promozione alla lettura ed educazione all’immagine, propone per l’anno scolastico 2018/19 Autori in città, un progetto teso ad alimentare nei giovani il piacere della lettura.

Autori in città è un progetto di promozione alla lettura volto a stimolare nei giovani un atteggiamento positivo verso il libro e la lettura. Attraverso un percorso guidato i bambini avranno occasione di conoscere il mondo del libro, accostarsi alla pagina scritta, appassionarsi alle storie, incontrare gli autori. Le attività proposte dal progetto porteranno gli alunni a percepire la lettura come atto libero e creativo, occasione di crescita e d’incontro con sé stessi e con l’altro.

IL PROGETTO
DESCRIZIONE E ARTICOLAZIONE

  • Il progetto si sviluppa in percorsi costruiti per fascia di età:

    - percorso elementari
    - percorso medie
    - percorso superiori

    Ogni percorso si articola in:

    1 incontro con l’esperta in letteratura per l’infanzia e rivolto alle classi
    1 percorso di lettura condotto in classe
    1 incontro con l’autore - periodo: marzo - aprile - maggio*

* Il programma degli appuntamenti potrebbe subire variazioni.

GLI AUTORI
E LE EDIZIONI

  • Gaia Guasti

  • Pino Pace

  • Fulvia Degl’Innocenti

  • Marco Rizzo


    Gaia Guasti
    Maionese, ketchup o latte di soia
    Camelozampa | 10,90 Eur | lettura dai 10 anni

    Pino Pace
    Lettere di un cattivo studente
    Camelozampa | 7,90 Eur | lettura dai 12 anni

    Pino Pace
    La neve non è cemento
    Rrose Sèlavy | 13,00 Eur | lettura dai 7 anni

    Pino Pace
    L’ultimo elefante
    Giunti Junior | 8,90 Eur | lettura dai 9 anni

    Flavia Degl’Innocenti
    Cattive memorie
    San Paolo edizioni | 14,90 Eur | lettura dai 13 anni

    Marco Rizzo, Lelio Bonaccorso
    Salvezza
    Feltrinelli | 16,00 Eur

MODALITÀ

1. INCONTRO CON L’ESPERTO
L’incontro con l’esperto esterno rappresenta un’occasione per scoprire i libri tra i più significati nel panorama nazionale; verranno presentati testi adatti alla fascia di riferimento. La classe verrà introdotta al mondo del libro: com’è fatto un libro, di quante parti è composto, quante informazioni sono presenti nella copertina.

2. PERCORSO DI LETTURA
A seguito dell’incontro con l’esperto le classi cominceranno il percorso di lettura seguito e coordinato dai docenti coinvolti nel progetto. Ogni alunno sarà invitato a leggere il testo scelto dal proprio insegnante. Le attività legate al testo, gli approfondimenti, le analisi e i dibattiti verranno svolte secondo le indicazioni del docente a cui è lasciata autonomia assoluta.

03-AUTinCIT-MA19_La neve non e cemento_cover 03-AUTinCIT-MA19_La neve non e cemento_Pino Pace

Pino Pace
La neve non è cemento
Rrose Sèlavy
lettura dai 7 anni

I muri sono trincee inutili e spaventose. Zaki gioca con il pallone, ma un tiro troppo alto lo manda dall’altra parte del muro, che divide il territorio. Nessuno lo restituirà pensa Zaki. Una sera, qualcuno restituisce il pallone. Le persone che comandano hanno deciso di buttarlo giù, il muro. Arriva una bambina, di nome Orissa. Ma viene cacciata dagli adulti, perché “diversa da loro”. Zaki decide di andarla a cercare. Si incontrano. Non parlano la stessa lingua, ma si capiscono ugualmente. Però Zaki viene mandato via, perché gli adulti lo considerano “diverso da loro”. È inverno. Zaki costruisce un pupazzo e un muretto di neve. Dall’altra parte della collina arrivano tanti bambini. Il muro questa volta si scioglierà, perché, come dice il titolo, non è di cemento. I bambini, anche quando parlano lingue diverse, sanno capirsi. Introduzione di Fabio Stassi.

Pino Pace laureato in Lettere presso l’Università di Bologna, insegna Scrittura creativa all’Istituto Europeo di Design di Torino e tiene corsi e laboratori in scuole, biblioteche ed enti culturali in Italia, Germania e Belgio. Inoltre, lavora come autore per il cinema e l’audiovisivo, e collabora con alcune riviste e la radio. Dal 2000 pubblica libri per bambini e ragazzi ed è socio fondatore di ICWA (Italian Children’s Writers Association).
È tra l’altro uno degli animatori di Scribarà, un gruppo di autori di narrativa per ragazzi.

04-AUTinCIT-MA19_L ultimo elefante_cover 03-AUTinCIT-MA19_La neve non e cemento_Pino Pace

Pino Pace
L’ultimo elefante
Giunti Junior
lettura dai 9 anni

La vicenda è ambientata nel 218 a.C., nel corso della seconda guerra punica. Mesilea (detto Mes) è un ragazzino che abita in un villaggio in quella che ora si chiama Provenza, in compagnia del suo cane Blez bada alle pecore. Rapito dai cavalieri numidi dell’armata del condottiero cartaginese Annibale Barca, viene incaricato di fare l’attendente al reparto degli elefanti, comandato da un gigante nero: Shafà. Mes non ha mai visto un elefante, all’inizio ha paura, ma grazie anche all’amicizia di Yann – un suo coetaneo – impara a conoscerli.

Pino Pace laureato in Lettere presso l’Università di Bologna, insegna Scrittura creativa all’Istituto Europeo di Design di Torino e tiene corsi e laboratori in scuole, biblioteche ed enti culturali in Italia, Germania e Belgio. Inoltre, lavora come autore per il cinema e l’audiovisivo, e collabora con alcune riviste e la radio. Dal 2000 pubblica libri per bambini e ragazzi ed è socio fondatore di ICWA (Italian Children’s Writers Association). È tra l’altro uno degli animatori di Scribarà, un gruppo di autori di narrativa per ragazzi.

05-AUTinCIT-MA19_Cattive memorie_cover-205-AUTinCIT-MA19_Cattive memorie_Fulvia DeglInnocenti-2

Flavia Degl’Innocenti
Cattive memorie
San Paolo edizioni
lettura dai 13 anni

Andrea, 16 anni, si sta preparando per un viaggio ad Auschwitz in occasione della Giornata della Memoria. A scuola l’insegnante invita i ragazzi a svolgere una ricerca sulla storia della loro città durante la seconda guerra mondiale. Andrea decide così di recarsi da un’anziana parente per farsi raccontare le gesta del bisnonno partigiano. Durante il colloquio la donna lascia però cadere una frase ambigua che insospettisce il ragazzo. Forse il bisnonno, morto da qualche anno e al quale lui era molto legato, non era un partigiano, anzi… Sconvolto dalla notizia, Andrea si dedica anima e corpo a compiere delle ricerche in biblioteca allo scopo di saperne di più. Lì conosce Barbara, con la quale stringe subito amicizia. Purtroppo i sospetti di Andrea sul bisnonno si rivelano fondati. La scoperta lo manda in crisi, i suoi voti calano vertiginosamente, inizia a fumare erba e litiga con Barbara. Ma quando per una bravata rischia di perdere la vita, Andrea capisce che è ora di cambiare e si riavvicina a Barbara, che lo spinge ad affrontare la questione del bisnonno con la sua famiglia. La madre organizza un incontro con un anziano conoscente del bisnonno, che aprirà una luce inaspettata sul passato e lo porterà a riconciliarsi con il ricordo del suo caro bisnonno Sergio.

Fulvia Degl’Innocenti (La Spezia, 1966) è giornalista e prolifica autrice per bambini e ragazzi. Attualmente lavora per «Famiglia Cristiana» e per vent’anni ha collaborato al «Giornalino». Dal 2004 dirige Il parco delle storie, una collana di narrativa di Paoline Editoriale Libri. È vicepresidente di Icwa, Associazione italiana degli scrittori per ragazzi.
Tra i suoi romanzi per le Edizioni San Paolo ricordiamo La ragazza dell’Est (2010), vincitore del Premio Arpino e del Premio Bancarellino 2011, Sopravvissuta e La libraia, finalista al Bancarellino.

06-AUTinCIT-MA19_Salvezza_cover 06-AUTinCIT-MA19_Salvezza_Marco Rizzo

Marco Rizzo, Lelio Bonaccorso
Salvezza
Feltrinelli

L’Aquarius è la nave bianca e arancione con cui gli operatori di SOS Mediterranée e Medici senza frontiere soccorrono i migranti al largo della Libia. Marco Rizzo e Lelio Bonaccorso sono stati a bordo raggiungendo il cuore  del Mediterraneo. Questa storia nasce dalle testimonianze raccolte da Marco e Lelio. Ci sono loro stessi, con i loro volti e le loro emozioni, ma soprattutto ci sono i viaggi di chi ha percorso il deserto in cerca di una vita migliore, le denunce di chi fuggiva dalla guerra ed è rimasto prigioniero in Libia,
i racconti di chi ce l’ha fatta e i sorrisi di chi ha salvato loro la vita. “Salvezza” è un’opera di graphic journalism nata sul campo. Un duro, realistico e poetico promemoria. Ma soprattutto, di fronte alla peggiore strage del nostro tempo, è un invito a restare umani.

Marco Rizzo, giornalista, scrittore, sceneggiatore. Ha collaborato con l’ANSA, «Il Giornale di Sicilia» e «La Sicilia». Attualmente cura il blog Mumble Mumble su «L’Unità». Ha sceneggiato le graphic novel sulle vite di Ilaria Alpi, Mauro Rostagno, Peppino Impastato e Che Guevara (Storia e storie segrete di Che Guevara. L’uomo al di là del mito, Newton Compton, 2013) e ha adattato a fumetti il libro Gli ultimi giorni di Marco Pantani.
Nel 2009 ha vinto il Premio giornalistico “Giancarlo Siani” e il Premio della satira di Forte dei Marmi. Nel novembre 2011è stato pubblicato il suo libro-inchiesta Supermarket Mafia. Le sue opere sono state tradotte in Francia, Belgio, Olanda e Spagna.


 


INFO E CONTATTI